CASA DI RIPOSO FIRENZE CASA DI RIPOSO ANZIANI FIRENZE OSPIZIO PER ANZIANI A FIRENZE CASA DI RIPOSO PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI FIRENZE VALDARNO TOSCANA CENTRI RESIDENZIALI RICOVERI DIURNI PER ANZIANI CASE ALBERGO PARCHEGGI OSPIZI ANZIANI SERVIZI PER ANZIANI OSPITALITÀ ANZIANI DIURNO RSA IN FAMIGLIA ASSISTENZA ANZIANI ASSISTENZA ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI A FIRENZE SERVIZI PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI FIRENZE CENTRO PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI FIRENZE RESIDENZA PER ANZIANI MALATI DI ALZHEIMER MODULO SPECIALISTICO SOCIALIZZAZIONE RIABILITAZIONE SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA RESIDENZA PER ANZIANI RICOVERI TEMPORANEI DEMENZE ANZIANI ANZIANI CON ALZHEIMER RIABILITAZIONE ANZIANI RICOVERI DI SOLLIEVO ANIMAZIONE PER ANZIANI ANIMAZIONE PER SOCIALIZZAZIONE RICOVERI POST OSPEDALIERI PER ANZIANI RICOVERO DIURNO PER ANZIANI SERVIZI PER ANZIANI BAGNO ASSISTITO PER ANZIANI SOSTITUZIONE BADANTE SOSTITUZIONE BADANTI RICOVERI FINE SETTIMANA RICOVERI WEEK END GESTIONE ANZIANI SOLUZIONI PER ANZIANI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI CASA RIPOSO CENTRO RESIDENZIALE OSPIZIO ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI OSPIZI RICOVERO ANZIANI RESIDENZE ANZIANI SERVIZI ACCREDITAMENTO ANIMAZIONE SOCIALIZZAZIONE MODULO SPECIALISTICO RECUPERO ANZIANI MALATI AFFETTI MALATTIA ALZHEIMER STRUTTURE PER ANZIANI SOGGIORNI PER ANZIANI SOSTEGNO ANZIANI FIRENZE ACCOGLIENZA ANZIANI BENESSERE ANZIANO SERVIZIO ASSISTENZA ANZIANO 24 ORE FIRENZE CASA FAMIGLIA ANZIANI CASE FAMIGLIA ANZIANI CASA DI RIPOSO PER ANZIANI CASE DI RIPOSO PER ANZIANI CASA DI RIPOSO PER LA TERZA ETÀ CASA ALBERGO PER ANZIANI FIRENZE ASSISTENZA ANZIANI ASSISTENZA TERZA ETÀ OSPITALITÀ ANZIANI ALLOGGIO PER ANZIANI SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA SERVIZI CONFORT PALESTRA TV ATTIVITÀ RIABILITATIVE RIABILITAZIONE FISIOTERAPIA CHIESA PRIVATA PARCO PARCHEGGIO CUCINA INTERNA ANIMAZIONE BREVI LUNGHE DEGENZE ASSISTENZA MEDICA PERSONALE QUALIFICATO SPECIALIZZATO REGGELLO SAN DONATO IN FRONZANO ITALIA TOSCANA FIRENZE VALDISIEVE VALDARNO MUGELLO ITALY TUSCANY FLORENCE SIEVEONLINE NETWORK

Home Page

 

Una Grande Casa

La Carta dei Servizi

La Galleria Fotografica

Novità ed Eventi

I Nostri Links

CASA DI RIPOSO FIRENZE

HOME PAGE



Azienda Convenzionata
SST Firenze

LA CARTA DEI SERVIZI

   NOVITA' ED EVENTI

Indice Notizie  

      NOTIZIE E INFORMAZIONI UTILI

                     L'ALZHEIMER: CONOSCIAMOLO MEGLIO

<<<

L’Alzheimer è una malattia degenerativa e progressiva del sistema nervoso con compromissione di tutto il cervello e che si evidenzia con perdita della memoria, della capacità di giudizio, del ragionamento e con turbe dell’umore e del comportamento.

Di per se stesso non è espressione di un invecchiamento normale ed è la più frequente causa di demenza.
Nella malattia di Alzheimer a seconda dell’area cerebrale coinvolta ci sarà la perdita della funzione che veniva governata da quella determinata zona.
E’ da tenere presente che nella demenza una volta persa una specifica funzione il cervello raramente riuscirà a riapprenderla.
Questo per il coinvolgimento costante e fin dalle prime fasi della malattia dei processi di apprendimento e memorizzazione.
Al tempo stesso il paziente Alzheimer manterrà a lungo conservate altre funzioni e riuscirà ad esprimere sentimenti quali la gioia, il dolore, la tristezza, la paura, la rabbia.

Per questo motivo spesso si realizza una situazione di incomprensione della loro condizione, addirittura si pensa che il malato abbia adottato un comportamento manipolativo, che voglia attirare l’attenzione su di se, peggio ancora che stia fingendo.

L’incidenza è dell’1% nelle persone ultrasessantacinquenni.
La prevalenza è tra il 3 e il 7% della popolazione anziana.
Tipica dell’età avanzata si calcola che se raggruppiamo per fasce di eta di cinque anni la prevalenza raddoppia ogni cinque anni.
Dall’1% per cento tra i 65 e 69 anni si arriva al 45% tra gli 85 e gli 89.
Entro il 2050 ci sarà un aumento del 300% dei casi di Alzheimer.

Le cause sono ancora sconosciute.
Nel 90-95% dei casi è sporadica.
In una percentuale variabile tra il 5 e il 10 % la malattia può essere ereditata.
Oltre all’Alzheimer le altre cause di demenza sono: la demenza a corpi di Lewy, la demenza fronto temporale, la malattia di Creutzfeldt-Jakob, la demenza vascolare ed altre ancora, più rare.
In qualche caso, purtroppo poco frequente, la demenza può essere secondaria a problemi che se vengono individuati a tempo possono portare alla guarigione.

La rilevanza della malattia deriva dalla compromissione sulle funzioni del paziente.
Lavoro, relazioni sociali, attività del vivere quotidiano vengono progressivamente colpite e comportano l’inevitabile perdita dell’autonomia personale con necessità di assistenza e sorveglianza continua.

LA TERAPIA:

Ancora non esiste una terapia specifica che possa fermare o far regredire i sintomi della malattia di Alzheimer.
In tempi recenti sono stati introdotti dei farmaci inibitori della colinesterasi, ovvero l’enzima che distrugge l’acetilcolina, sostanza carente nell’Alzheimer.
I risultati sono confortanti sebbene consistenti in un rallentamento della progressione della terapia.
In Italia vengono concessi gratuitamente per i pazienti che possiedono i requisiti per essere inseriti nel progetto Cronos e sono il donepezil, la rivastigmina e la galantamina.
E’ in commercio anche la memantina che però è a totale carico dell’assistito e trova indicazione anche nelle forme avanzate di Alzheimer e nelle demenze vascolari.

E’ stato tentato anche l’utilizzo di un vaccino ma la sperimentazione, che forse riprenderà a breve, è stata interrotta per problemi inerenti il prodotto stesso. Altri farmaci che trovano impiego nell’Alzheimer sono alcuni neurolettici atipici ed alcuni antiepilettici.
Il loro utilizzo trova applicazione nella gestione dei problemi comportamentali.

Terapie non Farmacologiche:
Accanto ai farmaci spesso vengono proposte terapie non farmacologiche che si prefiggono lo scopo di preservare, potenziare, sviluppare quelle competenze carenti nel paziente Alzheimer.
Dalla ROT alla musicoterapica, dalla danza agli esercizi di rilassamento ancora non è ben chiaro il loro effettivo beneficio sebbene vengano spesso riferiti dei giovamenti da parte dei familiari.